Fortitudo- Cento, le pagelle

Fortitudo- Cento, le pagelle

di Giacomo Bianchi, @jack_bianchi23

VALENTINI 7 (7 p.ti). La Fortitudo non può prescindere da lui: in difesa chiude benissimo gli esterni avversari, e in attacco è fondamentale in avvio, quando fa sempre canestro. La sua assenza si è fatta sentire parecchio.

LAMMA 6 (0 p.ti). Non fa canestro, ma distribuisce 5 assist e non si risparmia mai. Poco male se fa zero punti, è sempre un piacere vederlo lottare e lanciarsi su ogni pallone.

GRILLI 6.5 (7 p.ti). Da quando è stato tagliato Sorrentino, gioca con più serenità. Sarà un caso? Fa quello che deve in difesa e in attacco dovrebbe essere più preciso (2/8 dal campo), ma appare molto più tranquillo e meno frettoloso. Nonostante le percentuali, è in crescita rispetto al deludente giocatore visto fino a poche settimane fa.

IANNILLI 7 (16 p.ti). Doppia doppia, neanche a dirlo: ai 16 punti unisce anche 12 rimbalzi. Se fosse più tecnico non giocherebbe in questa categoria, ma quando viene cercato sotto le plance e fa a sportellate, gli avversari non sanno mai come fermarlo.

SAMOGGIA 7 (18 p.ti). Tira meglio da tre che da due (4/5 contro il 2/6 da dentro l’area), dimostrando di essere un giocatore bidimensionale in tutto e per tutto. Nell’unico momento positivo di Cento, mette le cose in chiaro segnando due triple, rimettendo le cose a posto.

MONTANO 7 (14 p.ti). La qualità offensiva è indiscutibile, ma stasera -come dirà coach Vandoni nel dopo-gara- è da sottolineare la prova difensiva: corre, si sbatte, si fa sentire e per gli avversari non ci sono mai soluzioni facili. Giocatore giovane, ma fondamentale.

MANCIN 6.5 (0 p.ti). Se -come sembra- in settimana arriverà Italiano, molto probabilmente sarà proprio lui a lasciare la Fortitudo. Gioca pochissimo (6 minuti), ma quando è in campo la sua presenza si sente eccome, molto più di altre volte.

RAUCCI 7 (9 p.ti). Anche lui sta poco in campo (12 minuti), ma nel secondo quarto è decisivo per scavare l’allungo che decide la gara. Pronto quando serve, fa il suo compito in maniera esemplare e nel complesso è uno dei migliori.

CARRARETTO 6.5 (9 p.ti). Sparacchia al tiro (4/15 totale), ma è una spina nel fianco della difesa avversaria: Cento si preoccupa tanto di difendere su di lui, e lascia spazi per i compagni. Non replica il ventello di una settimana fa, ma non è un problema.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy