Effe, Mota: “Si rischia di andare contro il diritto italiano”

Effe, Mota: “Si rischia di andare contro il diritto italiano”

Nel corso della presentazione di Jonte Flowers, nuovo americano della Effe che si sta già mettendo in luce ma rischia di non giocare se non verrà accolto il ricorso della Fortitudo contro il blocco dei tesseramenti internazionali, il presidente della Fortitudo Massimo Mota è intervenuto per commentare questa dolorosa faccenda che rischia di compromettere seriamente il futuro della società: “Ci piacerebbe parlare solo di sport – ha ammesso Mota – ma vedo che non ci è possibile. Abbiamo a che fare con decisioni che non rientrano nella sfera agonistica, sono del parere che argomenti così delicati potrebbero essere affrontati in altro modo, almeno per tutelare chi si sforza di fare le cose nel modo giusto”. Sulla richiesta di pagamento relativa a pregressi sportivi che non hanno nulla a che fare con la nuova Effe, Mota è chiaro: “Introdurre un elemento di preferenzialità all’interno di un fallimento è una operazione pericolosa che rischia di mettere a repentaglio la vita del club”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy