Allan Ray: un cecchino infallibile

Allan Ray: un cecchino infallibile

di Tommaso Rocca

Il capitano della Virtus Allan Ray con il percorso netto dalla linea dei liberi nell’esordio in casa contro la Umana Venezia si conferma il miglior tiratore di liberi della Serie A Beko. La sua striscia positiva all’Unipol Arena recita ora 42 tiri dalla lunetta segnati consecutivamente, l’ultimo errore difatti è datato 15 Febbraio 2015 nella gara tra Bologna e Cantù quando sbagliò il primo tiro libero a sua disposizione salvo poi segnare nei successivi 4 tentativi; da lì in poi il nativo di New York ha messo insieme un 9/9 contro Brindisi, un 5/5 contro Varese, un 6/6 contro Pesaro, un 9/9 contro Roma ed infine il 3/3 nell’unica gara casalinga giocata contro Milano ai playoff della scorsa stagione, numeri che gli hanno permesso di essere eletto il miglior tiratore di liberi della Serie A 2014/15 con un illustre 107/115, con una percentuale di realizzazione del 93%. Nello stesso periodo della scorsa stagione ha messo a referto anche un 27/31 lontano da Bologna che gli vale un totale 124/135 da quando indossa la casacca delle V nere. Nel suo inizio in questo nuovo campionato ha fatto registrare un 6/6 contro i lagunari nel vittorioso esordio di campionato che lo proiettano ancora nell’olimpo dei tiratori della Lega italiana di cui nella stagione passata è stato anche il miglior tiratore da 3 punti con un riguardevole 46% (63/137). L’ex giocatore dei Boston Celtics è dunque il classico uomo a cui affideresti la palla quando scotta, quando l’ultima azione può decidere una partita punto a punto e di questo coach Valli ne è assolutamente consapevole avendolo eletto a capitano e uomo squadra già nella scorsa stagione, per lui quella dell’esordio in bianconero. Mani calde e sangue glaciale per un ragazzo venuto dal Bronx e il quale padre Allan Sr. divertiva la gente nei campetti dei playground nella “Grande Mela”. Recentemente ha dichiarato che il suo film preferito è “Bad Boys 2”, interpretato dal suo attore preferito, e con il quale si attribuisce una vaga somiglianza, Will Smith, ma siamo certi che anche American Sniper non gli dispiaccia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy