Boniciolli: “Quadrangolare di livello alto, contento di come ce la siamo giocata”

Boniciolli: “Quadrangolare di livello alto, contento di come ce la siamo giocata”

Terminato il quadrangolare che ha visto impegnata la Fortitudo nel corso del weekend, Boniciolli ha parlato sulle pagine del Corriere di Bologna: “Sono abbastanza soddisfatto. Era un torneo di livello alto, con due squadre di A. Sono contento ad esempio di come ce la siamo giocata con Caserta. Quasi sempre in partita, ancora pari a 2 minuti dalla fine”. Per quanto riguarda la preparazione iniziata da oltre un mese, Boniciolli guarda agli aspetti positivi: “Siamo dove volevamo essere. – ha detto il coach – Se dovessi dare una percentuale direi al 60%. Poi ci stanno gli errori, ad esempio la gestione degli ultimi possessi con Caserta, non delle migliori”. Procede bene anche l’inserimento di Ed Daniel e Flowers: “Daniel è un personaggio, già amico di tutti. Ha avuto un problema fisico e l’ho risparmiato. Flowers è un ragazzo di grande intelligenza e sensibilità. Uno come lui potrebbe stare benissimo in A, sia da guardia che da ala piccola. Non avrà i numeri da stella, ma è uno che fa crescere la squadra”. Sempre presenti anche le parole di stima per Candi: “Sto lavorando per lasciare alla Fortitudo e al basket italiano il playmaker del futuro. In un ruolo dove non abbiamo fenomeni, nemmeno in nazionale. Spetta a lui non perdersi”. Infine un cenno sul caso-Drucker, che non sembra preoccupare più di tanto Boniciolli: “L’unico che forse ha un minimo di preoccupazione è Flowers – ha spiegato il coach – ma è troppo sveglio per farsi distrarre da cose su cui non ha alcun controllo. Pensiamo solo ad allenarci bene e siamo fiduciosi che il club possa far valere le sue ragioni. Ho grande rispetto per la Fiba, ma mi sembra assurdo che imponga regole che scavalcano la legislatura di uno stato sovrano.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy