Dzemaili: “Bologna è una grande piazza, fisicamente sto bene e sono pronto per giocare”

Dzemaili: “Bologna è una grande piazza, fisicamente sto bene e sono pronto per giocare”

Le prime parole del nuovo acquisto rossoblu.

Oggi è stato presentato nella sala stampa del Dall’Ara il nuovo acquisto rossoblu Blerim Dzemaili. Ecco le prime parole del centrocampista svizzero riportate da Radio Bologna Uno.

Quando è iniziata la trattativa per il tuo passaggio al Bologna?

Abbiamo iniziato a parlare circa un mese fa, il Galatasaray all’inizio non voleva lasciarmi andare perchè il mister voleva trattenermi. Là non ero felice, tranne i pochi mesi con Prandelli, poi col nuovo allenatore non ho trovato spazio. All’inizio hanno chiesto cifre troppo elevate facendo allungare i tempi della trattativa, l’importante è che ora sono qui perchè al Galatasaray non mi sentivo a casa. Non ha pesato ciò che sta succedendo in Turchia, quando sei lì non senti nulla: ci siamo sempre sentiti sicuri, posso parlare solo bene di quel paese. La piazza bolognese mi ha spinto a venire qua, volevo un progetto importante che fosse soddisfacente. Bologna era quello che mi piaceva di più: conoscevo la realtà rossoblu e il direttore sportivo che mi ha voluto fortemente. Sono qui da due giorni e già mi sento molto bene.

Qual è il tuo ruolo? Dove ti piace giocare?

Mi piace di più giocare da mezz’ala e al momento è quello il ruolo in cui rendo al meglio, anche se sono cresciuto da regista. Giocare nel centrocampo a 3 o a 2 cambia poco, ormai so adattarmi.

Quali sono le tue condizioni fisiche?

Sto bene, ho già fatto tre amichevoli di cui una da 90 minuti.

Cosa ti piace del calcio italiano?

In Italia la gente vive per il calcio, è molto sentito: questa è una cosa che mi piace molto. Voglio stare a lungo nel calcio italiano perchè mi trovo bene. Spero che venga più gente allo stadio perchè per noi giocatori è molto importante.

Il centrocampo rossoblu nella passata stagione ha segnato poco, sei tu il rinforzo giusto per aumentare il bottino di gol?

Segno abbastanza, mi butto spesso dentro l’area. Trovo i miei spazi per andare alla conclusione e col mio buon tiro spesso trovo la via della rete. Voglio fare più gol possibile e aiutare anche i miei compagni a segnare.

Il tuo futuro sarà al Montreal Impact?

Al momento penso solo al Bologna, abbiamo deciso che parleremo della MLS solo più avanti. Il campionato americano mi piacerebbe ma la mia concentrazione ora va solo al Bologna.

Come ti sembra la squadra rossoblu?

Ho giocato con Mirante al Parma, conosco solo lui. Oggi nel primo allenamento ho visto tutti ragazzi molto bravi che lavorano tanto e quando una squadra ha voglia di lavorare alla fine arriva ai risultati che vuole. I ragazzi sono molto uniti e penso che potremmo fare bene.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy