Diawara: “Ho mimato il gorilla in risposta agli ululati genoani”

Diawara: “Ho mimato il gorilla in risposta agli ululati genoani”

Il centrocampista parla al sito ufficiale del Bologna e spiega l’esultanza che gli è costata l’espulsione

Novantaduesimo minuto, Rossettini stacca in terzo tempo e incorna il gol vittoria del Bologna a Genova. Seguono secondi di esultanza incontenibile da parte dei rossoblù, con relativa confusione, e prima che il gioco riprenda si vede Diawara scortato fuori dal campo da Oikonomou che gli chiude anche la bocca con la mano: il centrocampista della Guinea è stato espulso, non si sa bene perché.

Seguono ricostruzioni frammentarie, ognuno dice la sua, finché al sito del BFC racconta la sua versione lo stesso Diawara: “Ero felicissimo come tutti i miei compagni per il gol arrivato proprio all’ultimo minuto di una partita combattuta e sofferta. Dopo aver abbracciato Rossettini ho semplicemente mimato la gestualità del gorilla come reazione a degli ululati che avevo sentito provenire da alcuni spettatori dietro la porta di Perin. Non è stato assolutamente un gesto volgare o offensivo, ma una semplice risposta a quella che ho reputato una mancanza di rispetto nei miei confronti. Sono molto dispiaciuto che il mio gesto sia stato equivocato: in futuro farò tesoro di questa esperienza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy