Diamanti: “Il mio passaggio in Cina salvò il Bologna”

Diamanti: “Il mio passaggio in Cina salvò il Bologna”

Alino Diamanti spiega che cosa significò il suo trasferimento in Cina per il Bologna

Queste le parole rilasciate dall’ex rossoblù, Alessandro Diamanti, alla Gazzetta dello Sport:

“Quel trasferimento in Cina fu la salvezza del Bologna. Ricordo che gli stipendi non arrivavano da mesi. Grazie alla mia cessione, i conti furono sistemati ed in qualche modo si evitò che il Bologna fallisse come altre realtà. A distanza di anni, credo che la mia partenza abbia anche contribuito a far sì che successivamente altri imprenditori puntassero sul Bologna e la città di Bologna. Come andò l’esperienza in Cina? L’impatto inizialmente fu buono sia per me che per la mia famiglia. Ho visitato tanti posti e non rinnego nulla di ciò che ho fatto, perchè non si trattava di partitelle tra scapoli e ammogliati. Nel campionato cinese ci sono atleti tecnici e messi bene fisicamente, non piccoli e scarsi come si pensa. Quando Marcello Lippi andò via, il club fu affidato a Felipe Scolari: un progetto che puntava soprattutto su atleti brasiliani e per il sottoscritto non c’era più posto”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy