Finalmente la stagione volge al termine: Donadoni e la squadra sono in sintonia?

Finalmente la stagione volge al termine: Donadoni e la squadra sono in sintonia?

Manca una sola partita al termine di una stagione sostanzialmente priva di entusiasmo. Gastaldello e Donadoni attaccano, ma servirà a novanta minuti dal termine e, soprattutto, in vista della prossima stagione?

Ancora tre gol, ancora una debacle contro una delle prime della classifica – se vogliamo considerare il Milan tale – e ancora entusiasmo sotto i tacchi. Meno male la stagione è finita, mancano solo novanta svogliati minuti contro la Juve, che però ci possono dare l’occasione di un colpaccio finale considerando la situazione dei bianconeri. Non nascondiamoci, la piazza non vede l’ora che “l’agonia” finisca, un campionato che ha visto il Bologna fare il compitino e prendere sberle contro le squadre più forti. In 16 occasioni su 18 in cui la squadra è andata in svantaggio poi ha perso, è il sintomo che questo Bologna, di attributi, ne ha pochi. Oppure è una squadra che non riesce a rispondere agli stimoli e non è in piena sintonia con il tecnico.

I dati parlano chiaro, 18 sconfitte stagionali non possono essere imputabili ad un solo colpevole o solamente indirizzate verso il livello della squadra. Donadoni da due anni parla di stimoli, ma puntualmente la reazione in campo della squadra non si vede. Ieri ha affermato, inoltre, che certe cose le dice eventualmente in spogliatoio, ma il risultato alla fine è lo stesso. Duplice attacco alla squadra, sia l’allenatore che il capitano hanno usato parole dure nei confronti dell’atteggiamento complessivo, però l’esternazione pare leggermente tardiva mancando solo novanta minuti alla fine. Sembra più che altro un monito in vista della prossima stagione, ma in questo caso sarebbe da cambiare mezza squadra. La situazione è semplice: se Donadoni farà le sue valutazioni sulla base di questo atteggiamento, allora pretenderà l’arrivo di 7-8 pedine. E’ fattibile? Probabilmente no (anche se il budget potrebbe non essere così prossimo allo zero, attenzione che Saputo potrebbe andare in tasca e non è una ipotesi campata in aria…). Si può anche considerare basso il livello del Bologna, non però la totale mancanza di gioco, entusiasmo, gioia di cimentarsi su un rettangolo verde. Di conseguenza è meglio che finisca tutto, si ricarichino le batterie e si pensi alla prossima stagione.

Non è secondaria la strategia estiva. Innanzitutto è necessario capire quanti giocatori sono in sintonia con Donadoni e con quanti giocatori si sente in sintonia Donadoni stesso. Se alcuni di quelli che meno hanno giocato avrebbero avuto la possibilità di far ricredere l’allenatore, evidentemente non avevano molti stimoli a farlo, forse perché di proseguire l’avventura qui non ne hanno tanta voglia. Alcuni, invece, non hanno mai toccato campo, venendo di fatto svalutati (e questo è un problema del club). La vera domanda è questa: l’attuale squadra, con qualche aggiunta, può essere funzionale alle idee di Donadoni? Le idee societarie coincidono con quelle del tecnico? Non si percepisce la sensazione che con questi giocatori Donadoni faccia fatica a trovare un feeling? Tante domande a cui è bene dare una risposta, perché da un lato il mister appare in difficoltà a trasmettere entusiasmo, gioco e gioia alla squadra, dall’altro alcuni giocatori non sembrano per nulla stimolati dalle reprimende del tecnico. Questa situazione può essere riproposta il prossimo anno? Ovvero: la faccenda stimoli, gioco, entusiasmo, può essere ricreata da Donadoni confermando gran parte dell’attuale rosa? Donadoni e la squadra sembrano due mondi eterogenei e difficilmente miscelabili con risultati stimolanti e galvanizzanti, per questo è meglio essere chiari fin dall’inizio. Se la società è convinta della qualità della rosa allora dovrebbe mettere in discussione il tecnico su alcuni punti della sua gestione, se invece pensa che Donadoni sia esente da colpe lo accontenti procedendo ad una sorta di rivoluzione tecnica estiva sulla rosa. La mezza via potrebbe non funzionare…

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy