Var, la difesa di Rosetti: “3 errori di media a partita. Gioco effettivo aumentato”

Il responsabile del progetto Var in Italia ha illustrato le cifre delle prime 7 giornate

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Var sì o Var no? Per il responsabile italiano dell’assistente video la risposta è assolutamente positiva. Alla Gazzetta dello Sport, Roberto Rosetti ha spiegato con i numeri perché il Var funziona:

“Nelle prime 7 giornate sono state 309 le azioni finite sotto la lente di ingrandimento del Var – ha ammesso – In 288 casi la scelta della terna arbitrale è stata confermata, solo in 21 volte cambiata. Significa 3 errori di media evitati a partita. Per quanto riguarda i falli di gioco si nota una diminuzione passando da 260 dell’anno scorso a 203, mentre i cartellini gialli sono diminuiti da 313 a 245 e i rossi da 24 a 15. Bene anche il tempo effettivo di gioco che è cresciuto da 50′ e 19″, tra i più bassi in Europa, a 51′ e 17″. I minuti di recupero? La media dell’anno scorso è stata 5′ e 17″, ora siamo a 5′ e 36”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy