Tommasi: “C’è schizofrenia. Le società stanno mettendo in cattiva luce i calciatori”

Il presidente dell’Aic commenta la questione taglio degli stipendi

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Tra quando riniziare le attività sportive e la possibilità d introdurre il mercato extra-large, la questione all’ordine del giorno è quella del taglio degli stipendi. Dice la sua ancora una volta il presidente dell’Aic Damiano Tommasi, che ai microfoni di “Radio Uno Sport” difende i giocatori davanti a Lega e club di Serie A.

“La Lega non ha pubblicato una proposta, ma un suggerimento alle squadre. Non abbiamo parlato con la Lega di una riduzione degli stipendi. In questo momento si sta mettendo alla gogna un’intera categoria come quella dei calciatori, ma ci si dimentica che gli stipendi sono previsti e pagati dalle stesse società: è paradossale che i club mettano in cattiva luce i propri giocatori – spiega Tommasi, che infine conclude – Per trovare una soluzione serve che tutti facciano la propria parte, e ad oggi purtroppo la stanno facendo solo i ragazzi, come testimoniano tutte le discussioni in corso con i dirigenti di tutte le società professionistiche. C’è schizofrenia: da una parte si dice che i giocatori non verranno più pagati, dall’altra invece che si tornerà in campo a metà maggio”.

Fonte: “Tuttomercatoweb”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy