Stadio – Mihajlovic furioso

Il Bologna ieri a rapporto: il tecnico non ha risparmiato nessuno. Pure il club sotto accusa per il mercato

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Dopo cinque minuti dalla fine delle interviste, mercoledì, Mihajlovic ha lasciato lo stadio senza salutare nessuno, infuriato dopo la partita sia con la società che con i suoi calciatori, con cui ha ripreso il discorso ieri mattina affinchè durante la nottata precedente la squadra si rendesse conto della gravità della sconfitta. Soprattutto i più giovani, colpevoli di troppi leziosismi, superficialità e tocchetti inutili e fastidiosi.

Pure la dirigenza ha strigliato i giocatori, anche se in società dovrebbero farsi prima un esame di coscienza dell’operato sul mercato. Sinisa con i suoi era stato chiaro fin da subito, definendo la partita contro lo Spezia infallibile. Le cose sono due: o i giocatori non lo hanno ascoltato oppure pensano che si sia ammorbidito, ma in entrambi i casi è grave. Il serbo, dal canto suo, è sempre lo stesso e il tempo dei giochi è finito: i giovani devono finalmente dimostrare di essere da Bologna. Una strigliata che si può immaginare sia arrivata anche dai senatori, vedendo come il capitano Andrea Poli stesse rientrando negli spogliatoi alla fine del match di coppa.

Fonte-Stadio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy