Stadio – L’addio non voluto tra Mihajlovic e Destro

La verità sulla partenza della attaccante che a Genova si è ritrovato

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Mattia Destro non avrebbe mai voluto lasciare il Bologna, nonostante il suo procuratore Luca Puccinelli, a più riprese gli aveva detto che si sarebbe ritrovato lontano da Casteldebole.

Destro fin da subito sapeva che Mihajlovic sarebbe potuto essere l’allenatore del suo riscatto perché il mister rossoblù gli ha sempre parlato in faccia con grande chiarezza e ferocia, a differenza di quanto facesse la società che per mesi e mesi ha provato a trovargli un’altra sistemazione. Durante la malattia di Mihajlovic, l’attaccante ha avuto le sue responsabilità perché il fatto di non sentire la stima di Bigon e Di Vaio nei suoi confronti lo ha fatto lasciare sul punto di vista del lavoro. Così, ogni volta che Mihajlovic tornava a Casteldebole, provava a forzare ma finiva per farsi male perché non era abituato agli allenamenti intensi. Destro è stato costretto a mollare anche se non voleva darla vinta a chi non l’ho mai aiuto e convinto che con Sinisa avrebbe vinto lui. A malincuore Mihajlovic ha lasciato partire Destro per il bene dell’attaccante, anche se sapeva che avrebbe fatto bene e infatti non è sorpreso di quello che sta facendo a Genova. Destro ha segnato 9 gol come tutto l’attacco del Bologna.

Fonte: Stadio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy