Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Bologna, la difesa resta il punto debole

MILAN, ITALY - JULY 18:  Takehiro Tomiyasu (R) of Bologna FC celebrates his goal with his team-mate Danilo Larangeira #23 during the Serie A match between AC Milan and Bologna FC at Stadio Giuseppe Meazza on July 18, 2020 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Dal settembre 2019 il Bologna ha sempre subito almeno un gol

Redazione TuttoBolognaWeb

La difesa del Bologna resta fragile e anche con il Milan è arrivato il gol che ha allungato il record negativo dei rossoblù. Sono infatti 34 le partite consecutive in cui il Bologna ha incassato almeno un gol. Tutto è cominciato contro l'Udinese il 29 settembre 2019. Il gol subito è un'eventualità e un rischio plausibile visto il gioco offensivo di Mihajlovic, ma è diventata una fragilità che mette in luce gli equilibri di un reparto in evidente difficoltà. Il Bologna, in ritiro a Pinzolo, ha lavorato duramente per sopperire queste lacune e cercare di cancellare questo peso che si trascina dietro da quasi un anno. Dal mercato, come confermato dallo staff rossoblù, non arriverà un difensore centrale. In difesa due acquisti sono già stati fatti, De Silvestri e Hickey, e molti stravolgimenti sono stati presi in considerazione come il cambio ruolo di Tomiyasu (da terzino a centrale) e forse quello di Medel (da mediano a centrale di difesa).

Un altro dato da aggiungere sono il numero di cartellini indirizzati ai giocatori di Mihajlovic, ben 100 cartellini gialli e 7 cartellini rossi nella passata stagione. Un'altra statistica non felice per il Bologna che dovrà essere sistemata insieme alla difesa e i tanti gol subiti.

Fonte Stadio.