Bologna – Triste record delle 41 partite, ma il colpevole non è tra i pali

Mihajlovic deve capire cosa non funziona, la responsabilità è distribuita su tutti i reparti

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Nonostante il cambio di portieri, fuori Skorupski e dentro Da Costa, il risultato non è cambiato.

Anche il portiere brasiliano, rimasto imbattuto contro la Reggina nel turno precedente, in Coppa Italia ha dovuto capitolare di fronte a uno Spezia che in 120 minuti ha messo a segno quattro gol che hanno evidenziato di come le tanti reti subite siano un problema collettivo e che coinvolge tutti i reparti e non solo il portiere. Un Bologna che subisce gol da 41 partite consecutive di campionato e che ha eguagliato la seconda peggior serie di gare consecutive senza tener la porta inviolata nei cinque maggiori campionati europei e va a -1 dal Bordeaux,  che di segnature consecutive ne subì ben 42 nel 1960. Mihajlovic ai suoi aveva chiesto maggior comunicazione e attenzione tra i reparti, ma non è successo. Qualcosa non funziona e il tecnico sta cercando la soluzione, sapendo però che il portiere è solo una tessera di un grande mosaico, non il pezzo smangiato.

Fonte-Stadio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy