Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Bologna – Il primavera aggredito: “Sapevano chi ero”

Bologna – Il primavera aggredito: “Sapevano chi ero”

Il ragazzo del settore giovanile è stato operato nella giornata di lunedì

Redazione TuttoBolognaWeb

Nella notte tra sabato e domenica il diciannovenne calciatore della Primavera rossoblù ha subito un’aggressione fuori dal Numa, locale della periferia bolognese.

Ha riportato la frattura della mandibola e lunedì è stato operato al Maggiore; nella giornata di ieri ha ricevuto la visita di alcuni compagni e di alcuni dirigenti del settore giovanile. Il Bologna si è subito attivato con la Questura per individuare i colpevoli: le indagini sono ancora in corso ma sarebbe già stato individuato uno dei responsabili. Stando alle prime ricostruzioni il giovane si trovava nel locale con alcuni amici e al termine della serata - verso le 5.30 del mattino-, sarebbe stato aggredito all’esterno della discoteca da un gruppo di 5 ragazzi che con calci e pugni gli hanno appunto procurato la frattura della mandibola. Il giovane attaccante era già stato convocato in prima squadra e figura anche nel giro della nazionale Under 18. “Ho avuto paura e sono traumatizzato, ma poteva finire peggio. Mi dicevano se vuoi continuare a giocare a calcio allora corri più veloce. Sapevano chi ero”. Queste le sue parole dal letto d’ospedale.

Fonte - Stadio