Si riavvicinano medici sportivi e FIGC, resta però il dubbio sui tamponi

Si riavvicinano medici sportivi e FIGC, resta però il dubbio sui tamponi

Federazione Medico Sportiva e FIGC ricompongono la frattura

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Sembra essersi ricomposta nella giornata di ieri la frattura tra Federazione Medico Sportive e FIGC. La prima, rappresentata dal presidente Maurizio Casasco ha partecipato all’incontro con il Comitato Scientifico discutendo insieme alla Federcalcio di come agire in caso di nuova positività. Non si è ancora giunti ad una soluzione, ma aver chiuso la spaccatura sicuramente agevolerà il lavoro in futuro.

Nella riunione di ieri si è discusso anche della disponibilità di tamponi ed esami sierologici per poter accertare le condizioni degli atleti. Secondo Gazzetta dello Sport, si è fatto particolare riferimento alla Lombardia, la regione maggiormente colpita dal virus. Il calcio infatti dovrà superare il problema dei pochi tamponi disponibili il prima possibile. Le parti si sono però trovate d’accordo sul fatto che il calcio non disporrà di corsie privilegiate a rigurardo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy