Servono 4-5 cessioni per poter rinforzare la rosa

Donadoni vuole ancora un mediano e una punta, ma serve cedere. Questi i nomi in uscita

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Qualora Donsah dovesse davvero andare al Torino, il Bologna potrebbe fare cassa in vista degli ultimi due ritocchi concordati con Donadoni.

Come sottolinea il Resto del Carlino, però Donsah non basterebbe. Il club potrà apportare i ritocchi solo dopo aver sfoltito la rosa con la cessione di 4 o 5 elementi. L’elenco dei cedibili comincia con Falco, richiesto da Avellino, Bari, Carpi e Perugia. Il fantasista salentino spera nella serie A e nel Benevento, che però sta chiudendo per il laziale Kishna. In uscita anche Crisetig, valutato intorno ai 3,5 milioni: si attende che una tra Standard Liegi, Udinese e Sassuolo si muova, mentre per Mounier tutto è in stallo.

Da valutare anche la posizione di Gastaldello, che in Austria dovrà fare i conti pure con l’arrivo di Gonzalez. Sotto esame ci sono pure Pulgar Taider, oltre a Petkovic, intorno al quale non saranno prese decisioni fino a quando non saranno chiare le condizioni di Avenatti.

Sul fronte entrate il Bologna cerca un mediano e un attaccante. In mediana il sogno è Rincon. Le alternative sono Josè Mauri del Milan, Capic del Nova Gorica, Serginho del Santos) e Benavidez del Defensor Sporting. Per l’attacco sono stati proposti Thiam (Juventus), Preciado (Emelec) e Djordjevic  (Lazio), piacciono Boye del Torino e Cutrone del Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy