Serie A, cosa cambia? Le nuove regole per entrare allo stadio

Serie A, cosa cambia? Le nuove regole per entrare allo stadio

La Lega ha emesso un vademecum per le prossime gare che si giocheranno a porte chiuse a causa dell’emergenza Coronavirus

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Coronavirus costringe lo sport a fermarsi, rallentare e prendere seri provvedimenti. Il calcio italiano ci ha messo un po’, ma alla fine sembra aver trovato la soluzione migliore. Tutte le gare di Serie A si giocheranno a porte chiuse fino a venerdì 3 aprile. Non è però finita qui. La Lega ha infatti appena emesso un preciso vademecum in cui sottolinea tutte le nuove misure da tenere in queste settimane. Le formazioni della massima serie dovranno attenersi a queste nuove regole, e quindi anche il Bologna, prima con la Juventus e poi con la Sampdoria. Tutte le disposizioni sono presenti nel sito ufficiale della Lega Serie A.

Innanzitutto, l’attenzione è rivolta alle condizioni igienico-sanitarie: tutte le squadre devono servirsi di uno staff medico che tenga sotto controllo la salute di tutti coloro che hanno accesso allo stadio. Fra questi sono compresi, oltre a calciatori, arbitri, staff tecnico e dirigenziale, gli addetti alla sicurezza e i rappresentanti della Procura Federale, anche un numero limitato di addetti ai lavori: il personale organizzativo non deve superare le 100 unità, mentre è concesso un massimo di 50 tra giornalisti e fotografi. Previste strette limitazioni anche per le interviste, sia nella quantità che nelle modalità. Infine, per quanto riguarda le cerimonie di gara, saranno eliminati i bambini all’ingresso in campo e i giocatori non effettueranno fra loro il saluto prepartita.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy