Sconcerti: “Lo show deve sempre andare avanti? No. Ora decide l’Europa”

Sconcerti: “Lo show deve sempre andare avanti? No. Ora decide l’Europa”

Il giornalista analizza lo stop di tutto lo sport italiano a causa del Coronavirus

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Tutto lo sport italiano, in primis il calcio, si ferma. Le nuove restrizioni, in vigore da questa mattina, vietano la pratica di qualsiasi attività sportiva fino al 3 aprile. E’ concessa una deroga alle sole squadre impegnate in questo turno nelle coppe europee. Dice la sua anche Mario Sconcerti, che ai microfoni del “Corriere della Sera” allarga la visione all’Europa.

“E’ giusto che tutto lo sport italiano si sia fermato, ma non sappiamo cosa succederà dopo il 3 aprile. Tutto lo sport ha accettato di fermarsi, dando così la disponibilità al governo di fare qualcosa che nessuno aveva mai avuto il coraggio di fare in oltre un secolo di storia. Forse però siamo già in ritardo – spiega il giornalista, che infine conclude – Non è vero che lo show deve sempre andare avanti. In tanti casi nella storia ci si è fermati, per poi riprendere. Ora la palla passa all’Europa, spetterà a loro decidere se e quando tornare a giocare. Ora al centro di tutto non ci sono più i campionati, ma la Champions League e gli Europei. Non decide più la Figc, ma l’Uefa, se non addirittura l’Unione Europea”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy