Ripresa campionati – Cambi e orari: come cambia il calcio

Ripresa campionati – Cambi e orari: come cambia il calcio

Si giocherà d’estate e ogni tre giorni in orari serali, concessi cinque cambi

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Nel caso in cui la Serie A ripartisse non sarà più come prima.

Ad oggi c’è una ipotetica data di ripartenza al 13 giugno, prima però occorre il via libera agli allenamenti per il 18 maggio e successivamente l’approvazione del protocollo riguardante le partite, soprattutto sugli spostamenti della squadra in trasferta. Se tutto andasse a buon fine, si dovrebbe partire o il 13 o il 20 giugno, in tempo utile per chiudere i campionati entro il 2 agosto, data imposta dalla Uefa.

Si giocherà di fatto ogni tre giorni e con il caldo estivo, due fattori che potrebbero amplificare il problema degli infortuni. Per questo i preparatori atletici hanno chiesto un mese di allenamenti per preparare i giocatori e la partenza il 18 maggio è basilare per rispettare i tempi. Sulle regole ci saranno dunque diverse modifiche per alleviare il carico dei giocatori. In primo luogo l’Ifab ha aperto alle cinque sostituzioni che dovranno essere effettuati in tre finestre all’interno della partita, mentre il minutaggio dovrebbe restare sempre di novanta minuti. I ritmi saranno serrati, partite ogni tre giorni nell’arco di circa cinquanta. Poi il caldo, e qui sarà importante dislocare le partite in orari serali. Una prima bozza pare essere quella di giocare dal tardo pomeriggio in avanti su tre fasce orarie: 17, 19 e 21.

m.m.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy