Restyling Dall’Ara: il Bologna presenta il progetto definitivo in Comune

Nota congiunta Bologna Fc 1909 Comune di Bologna sul Dall’Ara

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Bologna ha presentato oggi al Comune di Bologna la proposta formale di affidamento della concessione per il Restyling del Dall’Ara. E’ l’ultimo passo prima dell’iter legislativo che partirà con la dichiarazione di interesse pubblico. Il club rossoblù di fatto ha consegnato il progetto definitivo corredato dal piano economico-finanziario dell’opera. La concessione prevede un diritto di superficie di 40 anni.

Il comunicato congiunto tra Bfc e Comune

‘Nel pieno rispetto degli accordi e dei tempi previsti – si legge nella nota – il Bologna Football Club 1909 ha presentato oggi al Comune di Bologna la proposta formale di affidamento della concessione per gli interventi di ristrutturazione e ammodernamento dello Stadio Renato Dall’Ara. La proposta è corredata dal piano economico-finanziario. La consegna del progetto consentirà ora alla giunta guidata dal Sindaco Virginio Merola di procedere con la delibera per la dichiarazione di interesse pubblico. L’approvazione della delibera e il successivo passaggio in consiglio comunale daranno quindi il via al termine massimo di 90 giorni entro il quale il Comune dovrà valutare gli aspetti tecnico-economici del progetto. Il progetto prevede la concessione, al Bologna Football Club 1909, del diritto di superficie sullo Stadio per 40 anni. La proposta indica, come anticipato, un intervento di 40 milioni da parte dell’amministrazione a sostegno della realizzazione del progetto. In questo modo l’operazione stadio entra nel vivo ed è significativo che avvenga all’indomani della ripresa del campionato di serie A e in questa fase di uscita dall’emergenza Covid. Un investimento sullo sport che oggi non ha pari in Italia. La scelta di ristrutturare il Dall’Ara, uno dei più bei monumenti sportivi italiani, costituisce il perno di un più ampio intervento di riqualificazione urbanistica al servizio di tutta la città. Sono le ragioni per cui il Comune ha voluto essere partner, anche finanziario, del Bologna e di Joey Saputo: un investimento congiunto che permetterà di rigenerare un bene, che è patrimonio del Comune e di tutta la città, restituendolo all’antico fascino e proiettandolo nel futuro’.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy