Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Repubblica – Gotti e quei giganti di Udine. Ma a Bologna impazziva per Nagy

ROME, ITALY - DECEMBER 01: Udinese head coach Luca Gotti looks on during the Serie A match between SS Lazio and Udinese Calcio at Stadio Olimpico on December 1, 2019 in Rome, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

L'Udinese fa della fisicità il suo punto di forza, ma Gotti a Bologna prediligeva il fraseggio

Redazione TuttoBolognaWeb

Luca Gotti sarà tra gli ex della gara questo pomeriggio alla Dacia Arena. Il tecnico dell'Udinese ha infatti rivestito per tre stagioni il ruolo di vice di Roberto Donadoni al Bologna, prima dell'avventura da capo allenatore in Friuli.

E molte cose sono cambiate da allora, anche il modo di fare calcio di Gotti, che si è dovuto adattare al tipo di squadra a disposizione: il tecnico non ha mai nascosto la sua predilizione per un tipo di calcio più spregiudicato e offensivo, salvo poi ritrovarsi a Udine con giocatori di enorme stazza fisica. Non è un caso, infatti, che l'Udinese è l'unica formazione a non aver subito gol dall'Inter. E pensare che nella sua esperienza bolognese, Gotti era entusiasta di Adam Nagy, tutt'altro che un colosso ma abile nel gioco corto. Il centrocampista ungherese, ora in forza al Bristol City (31 gare e 2 gol nella Championship inglese), non ha trovato grande fortuna dopo il passato in rossoblù (nel quale ha totalizzato 51 presenze e 2 reti) e anche Gotti sembra essersi adeguato ad un'altra visione di gioco dopo aver celebrato in estasi le qualità del giocatore una sera a Castelrotto.

Fonte-Repubblica