Qui Roma, Di Carlo: “Roma in confusione, la partita contro il Bologna viene considerata complicata”

Qui Roma, Di Carlo: “Roma in confusione, la partita contro il Bologna viene considerata complicata”

Il giornalista di TeleRadioStereo, vicino alla Roma, ha parlato della prossima partita contro il Bfc

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Andrea Di Carlo, giornalista di TeleRadioStereo che segue da vicino le vicende della Roma, ha parlato della prossima partita contro il Bologna e della situazione in casa giallorossa.

Sul match di domenica contro i rossoblù: “Sarà una trasferta complicata, la Roma è alla ricerca di un’identità che sembrava aver costruito l’anno scorso e che ha demolito questa estate. La solidità che aveva fuori casa la scorsa stagione sta mancando in questo inizio di campionato. La partita di Bologna sarà importante per valutare lo stato della squadra. Al momento, anche la squadra di Inzaghi rischia di essere un avversario insidioso“.

La situazione dei giallorossi: “Questa squadra sapeva confrontarsi con le grandi d’Europa solo pochi mesi fa. Questa convinzione nei propri mezzi si è persa completamente, per cui, a prescindere dall’avversario, se la Roma non risolve alcuni equivoci si avranno grosse difficoltà. Zaniolo titolare al Bernabeu è un messaggio di Di Francesco al gruppo, mentre Kluivert in tribuna è una stranezza, in una gestione che non sta funzionando. Sembra esserci confusione“.

Sul mercato dei capitolini: “Il problema è stata la mancata chiarezza di cosa la società volesse fare in estate. Monchi aveva annunciato che la squadra si trovasse alla fine del proprio ciclo, seppur non si sia vinto nulla ma si siano ottenuti alcuni buoni risultati. Alisson è partito per 75 milioni, Nainggolan più che altro per motivi extracalcistici. Il dilemma è Strootman, che è stato ceduto alla fine del mercato. I giocatori nuovi che sono arrivati, come Pastore e Kluivert, sono talentuosi, ma al momento non stanno rendendo. La discriminante è che questa squadra, dopo la semifinale di Champions, si sarebbe dovuta consolidare mentre invece sta ripartendo da zero“.

La probabile formazione: “Va valutato Pastore, che ha saltato Chievo e Real Madrid. Olsen tra i pali, si sta riscattando dopo un inizio difficile. In difesa Florenzi, Manolas e Kolarov sono quasi certi, mentre né MarcanoJuan JesusFazio stanno dando certezze: sono tutti in ballottaggio per una maglia. Pellegrini, N’Zonzi e De Rossi dovrebbero giocare a metà campo. Davanti Dzeko sarà sicuramente titolare, Schick a Madrid ha giocato male e mostrato un calo di forma, per cui non dovrebbe essere del match. Perotti è certo di un posto, Kluivert potrebbe partire dal primo minuto a destra. Se la tribuna di Madrid è stata punitiva ci può stare che giochi titolare, altrimenti sarebbe una situazione davvero strana”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy