Problemi in attacco: ora Skov Olsen dovrà farsi trovare pronto

Problemi in attacco: ora Skov Olsen dovrà farsi trovare pronto

L’esterno del Bologna avrà la possibilità di mettersi in mostra prossimamente: non dovrà sprecarla

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Bologna non sta vivendo un momento felice, né dal punto di vista dei risultati né della rosa. Tanti giocatori infortunati, tra cui soprattutto nel reparto offensivo. Sono ancora ai box Soriano, Destro e Santander, i cui rientri sono sconosciuti: nessuno di loro, di certo, sarà presente domenica a Napoli. Ecco quindi che Mihajlovic dovrà centellinare le forze in attacco. Il suo 4-2-3-1 prevede sempre una prima punta e due esterni alti, a cui si aggiunge un trequartista. Al momento, l’attacco titolare rossoblu non è in discussione: il tridente Orsolini-Svanberg-Sansone alle spalle di Palacio. C’è chi però non può permettersi di fare troppe partite per intero ad elevata intensità: su tutti ovviamente l’attaccante argentino, che conta quasi 38 anni.

Proprio qui è importante che si faccia trovare pronto il giovane Andreas Skov Olsen. Finché non torneranno i suoi compagni, il talento danese è l’unico che può dare un minimo di riposo agli attaccanti titolari, soprattutto per quel che riguarda “El Trenza”. Il classe 1999 è un esterno destro, ma è stato schierato anche a sinistra – anche se non ha fatto bene – e al centro. Viste le carte d’identità, però, il ruolo in cui è più probabile vederlo subentrare a partita in corso è forse proprio quello del finto centravanti, dando così la possibilità di rifiatare al numero 24. Mihajlovic prima o poi lo chiamerà senza dubbio in causa, e per prendersi finalmente questo Bologna Skov Olsen dovrà rispondere presente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy