Mihajlovic e gli amici campioni – Ibra: “A Bologna sarei venuto…”

Diversi personaggi importanti del mondo del calcio hanno parlato alla presentazione del libro “La partita della vita”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Roberto Mancini

Poi è stato il turno di Roberto Mancini, che ha condiviso con Sinisa sia il campo da calciatore che la panchina da allenatore, quando Mihajlovic gli faceva da vice all’Inter:

“Dopo sua moglie sono stato la persona con cui ha vissuto di più nella sua vita. Da giocatore volevo portarlo con me alla Samp, avevamo una grande intesa in campo tra gol e assist. Avevamo un accordo che per ogni gol suo gli davo un milione di lire. Quando fece tripletta voleva tre milioni. Quando è stato male sono stato il primo ad andare a trovarlo, siamo stati un’ora insieme e ho ritrovato un fratello in quel momento. Nella vita ci sono momenti in cui può capitare che due amici non si vedano spesso, ma la nostra è un’amicizia secolare, non potrà mai sciogliersi. Io e Sinisa abbiamo giocato gli anni migliori della Serie A, ci giocavano grandi campioni ma soprattutto c’era grande rispetto anche tra gli avversari. Per 20 anni è stato il campionato più bello del mondo, mia auguro di tornare a quei fasti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy