Mihajlovic e gli amici campioni – Ibra: “A Bologna sarei venuto…”

Diversi personaggi importanti del mondo del calcio hanno parlato alla presentazione del libro “La partita della vita”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Dejan Stankovic

Nel corso della presentazione odierna dell’autobiografia “La partita della vita” di Sinisa Mihajlovic, condotta da Andrea Di Caro al fianco del mister rossoblù, sono intervenuti diversi ospiti illustri, grandi campioni amici di Sinisa, che hanno partecipato al collegamento. E’ stata dunque un’occasione per creare un salotto virtuale in cui i vari ospiti hanno discusso tra di loro e con Mihajlovic sul calcio a 360 gradi e sulla vita con Sinisa, tra anedotti e ricordi.

Il primo a intervenire durante l’evento è stato Dejan Stankovic, ex compagno di Mihajlovic alla Stella Rossa, alla Lazio e all’Inter, parlando del rapporto personale con Sinisa:

“L’ho sempre visto come un secondo padre. Quando ero giovane lo vedevo come un punto di riferimento, mi ha aiutato tanto ad ambientarmi in Italia. E’ un grande uomo e sono emozionato ancora oggi quando ci parlo. Ho grande rispetto per lui. In generale per tutti noi serbi è un idolo. Con la malattia ha spiegato cos’è la vita, ogni giorno che superava era una vittoria e un esempio per tutti, ci invitava a non mollare. Rappresenta la Serbia, un popolo orgoglioso come Sinisa. Ho avuto l’onore di fare da padrino ai suoi figli lui lo ha fatto dei miei”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy