Palacio salva il Bologna al 92′: 1-1 con l’Udinese

El Trenza toglie le castagne dal fuoco allo scadere, bianconeri in vantaggio con Okaka nel primo tempo

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Il Bologna evita al 92′ la seconda sconfitta casalinga in fila. Merito di Rodrigo Palacio, bravo a credere nell’ultima disperata palla messa da Tomiyasu e sul filo del fuorigioco con Orsolini che aveva tentato la rovesciata. Vantaggio friulano di Okaka nel primo tempo che aveva messo nei guai i rossoblù.

Mihajlovic schiera dall’inizio tutti i giocatori di prima squadra rimasti, Skov e Palacio punte, Orsolini e Barrow larghi. Il Bologna prova ad approcciare bene la gara, destro di Palacio da posizione defilata out. Poi la manovra si inceppa, frutto anche della fase difensiva dell’Udinese che inibisce le fonti di gioco rossoblù. Escono gli ospiti, destro di De Paul centrale, preludio comunque ad una partita che cambia al di là di un sinistro a lato di Skov Olsen. L’Udinese passa infatti al 33′, punizione magistrale di De Paul dalla trequarti per l’imperioso stacco di Okaka, 0-1. Il Bologna prova a reagire nel finale di tempo, c’è una zuccata alta di Mbaye sul secondo palo e un destro dalla distanza di Barrow, il tutto senza reale pericolosità. Per il Bologna si fa dura, uomini contati, poche idee e ospiti in vantaggio all’intervallo.

Nella ripresa la squadra getta il cuore oltre l’ostacolo, con poche idee ma con tanto carattere. Le conclusioni sono imprecise, ci provano Orsolini, Barrow e Dominguez senza fortuna, dall’altra parte l’Udinese prova il contropiede ma senza particolare qualità, quasi accontentandosi del vantaggio di misura. Mihajlovic non ha cambi di prima squadra, dentro Baldursson e Juwara, comunque prova a variare schema passando ad una difesa a tre. La vera occasione è solo per Orsolini all’83’ con un sinistro a giro di poco fuori. Al 92′ l’ultimo assalto e la gioia, Tomiyasu scodella di sinistro, Orsolini cicca la rovesciata, Palacio controlla e batte Musso: 1-1. Attimi di paura col Var che controlla che Orsolini non abbia toccato la palla, in quel caso sarebbe scattato il fuorigioco. Dopo due minuti di attesa Pasqua ufficializza l’1-1. Il pareggio porta il Bologna a 34 punti, soprattutto evita la seconda sconfitta casalinga con alle viste Lazio e Juve e nel mezzo dell’emergenza. In una condizione tale, può andare bene così

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy