Mihajlovic e Pioli, sfida per l’alta classifica

Mihajlovic e Pioli, sfida per l’alta classifica

Ai due tecnici si devono le migliori annate rossoblu, ma Sinisa vuole un ulteriore accelerata dal suo Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Quando Pioli fece il suo primo ritorno al Dall’Ara, fu accolto a braccia aperte, tributato con uno striscione dalla Curva Bulgarelli. Un’accoglienza doverosa, per un uomo per bene che ha sempre onorato l’impegno di sedere sulla panchina rossoblu. L’allenatore del miglior Bologna degli ultimi 10 anni, quando con Ramirez, Diamanti, Di Vaio, Perez e Mudingayi, riuscì a ritagliarsi un posto nella parte sinistra della classifica. Dopo di lui, solo Mihajlovic riuscì a ripetere l’impresa, quando fece culminare la cavalcata salvezza della scorsa primavera con un insperato decimo posto.

Il Bologna-Milan di domani sarà quindi una sfida tra i migliori condottieri rossoblu dell’ultimo decennio. Gli unici a riportare i rossoblu nelle zone più nobili della Serie A. Due squadre che viaggiano attualmente alla stessa media punti: 1,14 sia per i rossoblu di Sinisa che per il Milan di Pioli. Formazioni che saranno protagoniste sia in campo che fuori di un avvincente duello. Oltre a quello per i tre punti, la sfida a distanza per l’ingaggio di Ibrahimovic prosegue, con entrambi i tecnici che sognano di risolvere i rispettivi problemi in zona gol, con l’innesto dello svedese. Una sfida nella sfida per la notte del Dall’Ara che si annuncia rovente, con vista sulle zone più nobili del campionato.

Fonte: il Resto del Carlino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy