Mihajlovic chiede più cattiveria all’attacco

Anche col Benevento tanto gioco e nessun gol

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Sinisa Mihajlovic vuole che i suoi attaccanti siano più cinici, spietati e cattivi. Infatti contro il Benevento, i rossoblù, hanno provato la conclusione 16 volte e in 7 hanno centrato lo specchio della porta, ma il gol non è arrivato.

Il tecnico serbo allora lavorerà sulla grinta e la voglia sotto porta, cercando di avere giocatori più concentrati, attenti e coraggiosi. Si aspetta dunque di più da uno come Barrow che in fase realizzativa sta mancando anche perché Bologna è all’ottavo posto nella classifica dei tiri effettuati. Ne ha messi assieme 39, di cui 20 nello specchio. Guida questa particolare classifica il Sassuolo (54), seguita da Atalanta, Fiorentina, Inter, Milan, Roma e Sampdoria. È la prova che di conclusioni il Bologna ne produce, anche più di squadre come Lazio, Napoli e Juventus. Quello che manca è la convinzione e un esempio è Skov Olsen, troppo timido e con tiri morbidi che non possono impensierire il portiere avversario. Da qui in avanti c’è bisogno del supporto e della grinta di tutti.

Fonte: Stadio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy