Malagò e il calcio d’estate: “Dipende da Uefa e Fifa, ma se ognuno guarda all’orticello…”

Malagò e il calcio d’estate: “Dipende da Uefa e Fifa, ma se ognuno guarda all’orticello…”

Le parole del presidente del Coni a Radio 24

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Mentre il rugby ha autonomamente deciso di fermare definitivamente la stagione 2019/2020, il calcio prova a vagliare l’opzione di giocare in piena estate.

Di questo ha parlato anche il presidente del Coni Giovanni Malagò alla trasmissione ‘Tutti Convocati’ di Radio 24: “Non so se si giocherà d’estate, dipende da Uefa e Fifa – ha ammesso – Ora tutti siamo chiamati a sacrifici e compromessi, serve entrare in questo ordine di idee. Certo è che se ognuno rimane aggrappato al proprio orticello la soluzione non si trova. Taglio stipendi? Togliere un 30% a chi guadagna 10 milioni è un conto, farlo con chi gioca in B o in C è un altro”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy