Magico Bologna all’Olimpico: vince 2-3 ed è sesto

Magico Bologna all’Olimpico: vince 2-3 ed è sesto

Orsolini e doppio Barrow, il Bologna vola all’Olimpico

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Il Bologna per qualche ora si gode il sesto posto in classifica. Terza vittoria consecutiva dei rossoblù che espugnano l’Olimpico per due reti a tre grazie alla marcatura di Orsolini e alla doppietta di Barrow. Finale concitato con la Roma, che aveva pareggiato sull’uno a uno con autogol di Denswil, riversata in attacco per cerca il pari, ma Skorupski ha blindato la porta.

Mihajlovic sceglie a sorpresa Svanberg e non Dominguez, Fonseca con Mhkitaryan trequarti. E’ un primo tempo scintillante per il Bologna che pressa alto e non fa toccare palla ai padroni di casa. Fraseggio, linee di gioco, qualità, è un Bfc da mille e una notte e infatti al 16′ su palla filtrante di Barrow arriva Orsolini per il vantaggio. Dura poco, Kolarov crossa basso da sinistra e Denswil infila la propria porta al 22′. Ma il Bologna c’è, gioca, diverte, fa spettacolo. Al 26′ nuovo vantaggio con Barrow che da appena dentro l’area sfrutta la deviazione di Mancini e batte Pau Lopez. Gli ospiti potrebbero dilagare ma Svanberg non trova la porta due volte da buona posizione e Palacio non trova il diagonale vincente, Pau Lopez para.

La ripresa si apre sullo stesso spartito, il Bologna domina, la Roma insegue. Ci sono i giovani del Bologna a comandare, Barrow scappa in contropiede al 25′, dribbla Mancini e scarica in rete il tre a uno. Fonseca è costretto al cambio con Carles Perez e Bruno Peres in campo per dare maggiore qualità offensiva. Al 67′ Bani è bravo a murare Perotti ma la Roma assedia nella seconda metà di tempo e Mkhitaryan trova di testa il 2-3 su cross di Bruno Peres al 72′. I giallorossi, sotto i fischi del pubblico, non possono però contare su Cristante che si fa espellere per un duro intervento su Orsolini. Mihajlovic allora fiuta la possibilità del contropiede e mette Dominguez e Skov Olsen, ma il danese non è in giornata e spreca due buone chance. Assedio finale, ci prova Dzeko, uno dei pochi a salvarsi, con due botte che Skorupski devia salvando il risultato. Nel finale Perez pesta Barrow che è costretto ad uscire e adottare poi le stampelle, ma Guida dopo cinque di recupero fischia la fine e il successo rossoblù. Bologna per ora sesto con 33 punti. E’ quasi magia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy