L’ex Albertazzi vince la causa, dovrà essere risarcito dal Verona

Non reintegrato il prima squadra dall’ex Ds rossoblù Fusco, Albertazzi ha vinto la causa e ora avrà il suo risarcimento

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Michelangelo Albertazzi, ex rossoblù, ha inchiodato il Verona, che ora, dopo la condanna del Collegio arbitrale, dovrà risarcirlo per una cifra di 144mila euro, ovvero l’ammontare degli stipendi che gli avrebbe dovuto corrispondere fino alla fine del rapporto.

Albertazzi aveva accusato il Verona di non averlo effettivamente reintegrato in prima squadra dopo che un primo Collegio arbitrale (il giocatore era stato messo fuori rosa dal Verona per ragioni di inidoneità fisica) aveva imposto al club di farlo: ‘Per noi sei fuori’ – avrebbe detto Fusco ad Albertazzi, che nel frattempo ha registrato la frase. Il Verona, invece di reintegrarlo a tutti gli effetti, prosegue nella politica di esclusione, imponendo al giocatore di allenarsi da solo, cambiarsi in un spogliatoio separato senza partecipare a ritiri, riunioni tecniche, colazioni e pranzi. Albertazzi allora decide di proseguire con la causa e si affida all’avvocato Grassani e il 30 dicembre il Collegio arbitrale gli ha riconosciuto la risoluzione del contratto con buonauscita. Condannato il Verona perché ha eseguito l’ordine di reintegrazione ma “non l’ha concretamente attuato”. Si legge su Gazzetta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy