L’AIC in rivolta per gli stipendi

L’AIC in rivolta per gli stipendi

Le parole di Tommasi sulla situazione stipendi

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb
L’Associazione Italiana Calciatori si schiera apertamente contro il mancato pagamento degli stipendi relativi a marzo e aprile e alla possibilità dei club di potersi iscrivere al campionato senza aver saldato gli emolumenti ai calciatori.
Nelle parole di Damiano Tommasi tutta la rabbia per una situazione molto scomoda:
‘Sapete che cosa significa? Che siamo stati in campo fino al 15 marzo, che i calciatori hanno lavorato con il preparatore atletico per tutto il lockdown e ora tu puoi pure non retribuirli. E se fanno causa danno pure la possibilità al club di non pagarli fino ad agosto!”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy