Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

La rinascita di Sansone: il numero 10 si riprende il Bologna

L'esterno rossoblù è tornato a essere decisivo anche in termini realizzativi di Davide Minghetti

Redazione TuttoBolognaWeb

Dopo il buio, riecco la luce. Nicola Sansone vede la fine di un tunnel che lo ha accompagnato per troppo tempo durante la sua esperienza bolognese. La scorsa stagione sembrava aver perso infatti lucidità e fiducia, riscontrando difficoltà sia psicologiche che fisiche.

Il rigore "a cucchiaio" sbagliato contro il Genoa all'inizio del campionato passato può aver influito sul suo prosieguo, come anche l'esplosione di Musa Barrow nel suo ruolo. Gli infortuni, poi, non lo hanno certo aiutato, nemmeno in questa stagione, con l'ex Villareal che ha visto più l'infermeria che il campo nei primi mesi. La sua cessione a gennaio appariva scontata ma la società ha sempre creduto in lui: da Sabatini a Di Vaio fino allo stesso Sinisa Mihajlovic, tutti hanno speso parole al miele per il numero 10. Ora che ha riacquisito brillantezza atletica e confidenza nei propri mezzi, sta tornando a fare cose di cui era capace in passato. Gol, assist e dribbling, Sansone si è ripreso il suo posto nel Bologna da alcune partite e sembra non voler più abbandonarlo. Numeri da capogiro per l'esterno nato in Baviera: due gol in tre partite, tutti decisivi, confezionando anche due assist nella partita di Parma, vero e proprio crocevia della sua nuova vita calcistica. Un ruolino di marcia da top, che non aveva mai avuto sotto le Due Torri: a febbraio solo Lukaku e Muriel hanno preso parte, con le loro giocate, a più gol di Sansone (5 reti contro le 4 del rossoblù). Simbolo di un grande coinvolgimento del numero 10 in questa squadra, con l'intesa con i compagni che è tornata quella di un tempo, se non addirittura migliore (l'esempio calzante è il secondo gol di ieri, realizzato al volo su assist di Barrow) e di un upgrade che sembra essere definitivo delle prestazioni.

Potresti esserti perso