La moviola di Bologna-Roma

La Gazzetta dello Sport analizza i principali episodi arbitrali della partita di ieri

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

BolognaRoma è una partita destinata a far parlare ancora e dove, con molta probabilità, c’è divergenza d’opinione.

Il primo episodio importante avviene al 53′ quando viene assegnato un rigore al Bologna: Kolarov urta Soriano mentre entrambi sono alla caccia del pallone, per Pairetto sulla palla arriva prima il centrocampista del Bologna, Calvarese dal Var conferma e Sansone segna dal dischetto. Al 63′ è la Roma a chiedere un calcio di rigore per un tocco di mano in area da parte di Denswil. Da quest’anno viene meno il concetto di ‘volontarietà’, ma Pairetto giustamente osserva che il braccio è aderente al corpo e in più nota il tentativo del difensore di non colpire il pallone.

Decisione leggermente severa quella di dare il secondo giallo a Mancini all’85’, ma comunque corretta secondo il regolamento, mentre il quotidiano non giudica un errore il calcio di punizione concesso alla Roma per fallo di Santander al 94′ da cui poi prenderà avvio l’azione per il gol del 2-1 giallorosso. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy