Intorcia: “Non andare al Mondiale sarebbe una catastrofe, inspiegabile rinunciare a Insigne”

Intorcia: “Non andare al Mondiale sarebbe una catastrofe, inspiegabile rinunciare a Insigne”

Il giornalista di Repubblica ha analizzato ai microfoni di Quasi Gol l’importante partita di stasera tra Italia e Svezia

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Intervenuto ai microfoni di Quasi Gol, il giornalista di Repubblica Francesco Saverio Intorcia ha analizzato attentamente la partita di stasera tra la nostra Nazionale e la Svezia:

“C’era la consapevolezza di dover giocare questa partita, era prevedibile dal momento che dovevamo condividere il girone con la Spagna. Ventura era convinto di potersela giocare alla pari con gli spagnoli, ma la partita di Madrid ha dimostrato ben altro. L’Italia si trova a giocare questi spareggi perché negli ultimi anni ha perso tanto in termini di leadership calcistica. D’altro canto la Svezia è una squadra pericolosa, che sta cercando di innervosire la nostra Nazionale dicendo che loro, a differenza nostra, non hanno nulla da perdere. Dal punto di vista tecnico non possiamo permetterci di non andare al Mondiale, per la Federazione quest’evento sarebbe una catastrofe. A mio modo di vedere sarebbe stato meglio prendere una squadra come la Grecia, i sorteggi non ci hanno aiutato, la Svezia è difficile da affrontare, sarà una trasferta delicata.”

Saranno due i “bolognesi” che prenderanno parte a questa gara, più un ex:

“Krafth è stato provato titolare come terzino destro mentre Helander dovrebbe partire dalla panchina. Emil si sente un po’ italiano e bolognese, ama la cucina e il clima. Ha dato delle indicazioni al CT riguardo alcuni giocatori della Nazionale Italiana e su come giocano. Inoltre in mezzo al campo giocherà una vecchia conoscenza del Bologna, Albin Ekdal, che ha recuperato da un lieve fastidio alla schiena e sarà regolarmente titolare nel classico 4-4-2 della Svezia.”

Infine chiosa sulla formazione che adotterà Ventura:

“Zaza non è in lista, ci affideremo a Belotti e Immobile nel 3-5-2 anche se non sono al 100%. Dietro saremo guidati dalla “BBC” che avrà il compito di fermare la coppia di attaccanti svedesi Berg e Toivonen. L’esclusione di Insigne è un tema che fa discutere, è il giocatore più importante della Nazionale, ed è difficile spiegare come un giocatore del suo rilievo resti fuori in una partita così importante e decisiva.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy