Il Comune e la dirigenza Bfc non preoccupati dalle parole di Saputo

Il Comune e la dirigenza Bfc non preoccupati dalle parole di Saputo

Il canadese si è espresso sui Montreal Impact e sull’amministrazione comunale della sua città, non sul Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Resto del Carlino oggi affronta l’argomento del weekend, ovvero le dichiarazioni ai media canadesi di Joey Saputo sui Montreal Impact. Ma sia l’assessore allo sport Matteo Lepore che la dirigenza del Bologna non è preoccupata dalle parole del chairman.

«Non siamo preoccupati. Mi pare che sia una questione molto legata allo specifico dei problemi di Montreal», il commento di Lepore apparso oggi sul quotidiano, più o meno lo stesso pensiero che filtra dai dirigenti di Casteldebole. Anzi, la teoria può essere opposta, ovvero un Saputo che fa mea culpa davanti alla stampa sottolineando la necessità di delegare le scelte future degli Impact di fatto accredita il sistema di gestione che c’è ora nel Bologna. Il Carlino si auspica comunque che la stessa chiarezza che Saputo ha avuto in Canada possa averla anche a Bologna. Sono 3 i nodi sottolineati dal quotidiano: 1) il progetto definitivo di restyling del Dall’Ara da presentare, 2) un nuovo piano di sviluppo del Bfc da svelare, che sia annuale, triennale o altro, come da promessa fatta dallo stesso Saputo, 3) un potenziale mercato di gennaio da affrontare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy