Bologna soddisfatto della strada intrapresa

Bologna soddisfatto della strada intrapresa

Dopo anni di rivoluzione, la dirigenza ha puntato sulla continuità. E i pezzi pregiati sono rimasti

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Dopo il ritiro di Castelrotto il clima in seno al Bologna è positivo.

Il club e lo staff tecnico hanno costruito un gruppo collaudato, con motivazioni e il giusto spirito. Il ritiro di Castelrotto si è chiuso col sorriso e pure con la piacevole sensazione di aver fatto passi avanti rispetto a un anno fa. Si punta sulla continuità, sulla spinta data dalla conferma dei giovani di talento e dalle prime operazioni di mercato a correggere le lacune presenti in rosa. Donadoni ha avuto fin dall’inizio il gruppo su cui puntare per la costruzione di un nuovo Bologna, grazie agli acquisti di De Maio, Gonzalez, Poli, Falletti e Avenatti e con la riconferma di tutti i pezzi pregiati ha potuto presentarsi a Castelrotto con una strategia ben precisa in mente.

Via quei giocatori che di spazio non ne avrebbero trovato come Oikonomou, Rizzo e Viviani, Destro ha invece ritrovato verve e nell’ambiente si percepisce una ritrovata motivazione e ambizione. In tutto questo si inserisce il rinnovo del mister sempre nel solco della continuità

I prossimi test con Colonia, Al Sadd e Hoffenheim permetteranno di mettere a nudo eventuali punti deboli: saranno analizzati per capire come intervenire, ma la società intende soddisfare le richieste del tecnico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy