Il Carlino: Cerci tratta la rescissione con l’Atletico. Appuntamento a con il BFC a fine mese

Il Carlino: Cerci tratta la rescissione con l’Atletico. Appuntamento a con il BFC a fine mese

In Spagna Cerci non sta più bene, all’Atletico ha giocato 45 minuti in tutto l’anno. Si riapre il discorso con il BFC

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Come scrive il Resto del carlino,a  Casteldebole è tornato d’attualità il nome di Alessio Cerci.

Nell’agosto 2016 l’esterno fu a un passo dal vestirsi di rossoblù: solo le visite mediche e un ginocchio malandato portarono il Bologna a rimandare l’appuntamento. A gennaio un secondo tentativo, ma la mancata intesa economica con Atletico Madrid e giocatore (che ha un anno di contratto da 2,8 milioni netti) mandarono all’aria i piani.

Nel frattempo, la storia di Cerci all’Atletico ha preso una piega pessima: due presenze in tutto l’anno. O meglio, due spezzoni di gara per un totale di 45 minuti, 30 in Copa del Rey e 15, tre settimane, fa in campionato contro l’Osasuna, in cui il pubblico del Calderon lo ha pure sbeffeggiato.

Cerci ora si è rimesso in moto e stando a quanto filtra dalla Spagna tratta la rescissione del contratto per poi potersi rimettere in gioco in Italia. In Spagna Cerci non è decollato e i problemi fisici lo hanno poi frenato nelle ultime avventure in prestito tra Genoa e Milan. Lo ha sondato la Lazio, ma è soprattutto il Bologna a cercarlo per offrirgli l’occasione del rilancio: la dirigenza rossoblù e l’entourage del calciatore si sono dati appuntamento a fine mese, quando la situazione tra Cerci e Atletico potrebbe essere più chiara.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy