Il Bologna si riscatta, battuto lo Schalke 3-2: Palacio sugli scudi

Il Bologna si riscatta, battuto lo Schalke 3-2: Palacio sugli scudi

Rossoblù più arrembanti e convincenti, Schalke sconfitto con le reti di Poli, Sansone e Palacio

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Riscatto doveva essere e riscatto è stato.

Le parole di Soriano ‘dobbiamo entrare meglio in partita’, hanno avuto un seguito oggi in Austria. Il Bologna ha infatti sconfitto per tre a due lo Schalke nella seconda amichevole austriaca, mostrando non solo passi avanti sotto il profilo del gioco ma soprattutto come spirito e atteggiamento mentale. Rossoblù pressanti e arrembanti fin dai primi, tuttavia sotto nel punteggio solo per una disattenzione difensiva sul lato sinistro: con Denwsil alto e Krejci a coprire in mezzo, Sansone non ha scalato lasciando la marcatura a Palacio, lì Caligiuri si è infilato servendo Reese per il piattone al 9′. Il Bologna ha immediatamente reagito trovando un palo con Palacio prima di pareggiare con Poli: tiro deviato da fuori ma al termine di una splendida azione imbastita sul lato destro e rifinita sul lato sinistro. Sul finire di primo tempo splendido filtrante di Palacio per Sansone e diagonale vincente: 2-1.

Il Bologna ha di fatto legittimato la vittoria per oltre 60 minuti, fino a che in campo ci sono stati i titolari. Nella ripresa girandola di cambi, il Bologna ha segnato il terzo con Palacio – bravo Krejci a sgroppare a sinistra per l’assist – poi al 90′ tre a due di Boujellab. Nella ripresa 15 minuti di campo anche per Skov Olsen, ancora indietro di condizione e sostituito da Juwara. Nel finale si sono scatenate le ire dei tedeschi per un intervento duro su un avversario ed è scattata la rissa su cui glissiamo. Nel complesso i rossoblù hanno disputato tutta un’altra partita rispetto a venerdì, trovando movimenti, gioco, pressing e gol. In panchina, oggi, a governare c’è stato Tanjga (il quale è entrato in campo a sedare il casotto finale). In sintesi, il Bologna impacciato di venerdì ha lasciato spazio ad una versione molto più simile a quella vista nel finale di stagione scorso. Palacio indubbiamente tra i migliori (gol e assist), bene Kingsley, schierato titolare, in mediana, in ripresa Denswil dopo gli svarioni di venerdì e convincente Tomiyasu a destra. La diritta via non è mai stata smarrita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy