GdS – Bentornato Sinisa, ora è tutta un’altra musica

GdS – Bentornato Sinisa, ora è tutta un’altra musica

L’allenatore del Bologna ha fatto la differenza contro il Napoli: dalla mentalità alle scelte, è cambiato il mondo

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Bologna allontana la crisi con il ritorno di Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo era stato chiaro venerdì mattina in conferenza stampa, e domenica sera a Napoli non ha fatto altro che eseguire ciò che aveva promesso. Con il suo rientro quasi a pieno regime, si è vista tutta un’altra squadra al San Paolo: la formazione rossoblu ha infatti ribaltato i ragazzi di Ancelotti, uscendo con 3 punti pienamente meritati. In primis è cambiata la mentalità: Mihajlovic ha ridato a tutti – titolari e subentrati – quella ferocia agonistica che aveva contraddistinto il Bologna nel girone di ritorno della scorsa stagione.

Oltre a questo c’è il suo tocco anche e soprattutto nelle scelte. Fuori Krejci e dentro Denswil come terzino sinistro è un’intuizione più che azzecca, ma l’intelligenza e la personalità del serbo si sono viste soprattutto all’intervallo. Orsolini ha deluso, e Mihajlovic non ci ha pensato un attimo a toglierlo dal campo: fuori dunque l’Orso – una delle punte di diamante degli emiliani – e dentro Skov Olsen a destra, che segna subito il gol del pareggio. In più, non si può non citare la rinascita di Sansone, che realizza il gol della vittoria nei minuti finali: sembra finalmente esser rinato il numero 10 rossoblu, che tenta di uscire dal tunnel dal rigore sbagliato a Genova. Mihajlovic è tornato dunque, sotto tutti gli aspetti. E tutta Bologna non aspettava altro.

Fonte: “La Gazzetta dello Sport”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy