Gazzoni: “La Var non elimina la soggezione verso i potenti”

L’ex proprietario del Bologna Giuseppe Gazzoni ha parlato dell’uso della Var e di Napoli-Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Giuseppe Gazzoni, ex proprietario del Bologna e tuttora presidente onorario, ha rilasciato un’intervista al Carlino in cui parla della Var e degli errori arbitrali nella sfida del San Paolo. Ecco un estratto del discorso:

VAR- La Var è un valido strumento per limitare gli errori, ma poi alla fine decide sempre l’arbitro e questo fa entrare in gioco, come si è visto anche a Napoli, la sudditanza. Cosa cambierei nell’utilizzo? Probabilmente la formula chiamata ‘On field review’: trovo ridicola la scena in l’arbitro corre davanti al monitor e poi comunica la sua decisione all’intero stadio. Facciamo piuttosto come nella pallacanestro, dove la decisione è frutto di un confronto diretto tra l’arbitro e i suoi assistenti davanti al monitor.

MAZZOLENI- Vedendo la partita in televisione ho avuto subito la netta percezione che il mani di Koulibaly fosse da rigore e che viceversa la ‘spintina’ di Masina a Callejon non fosse abbastanza per giustificare il penalty. Mi dispiace per la squadra perchè credo che sia davvero un bel gruppo: nella nostra fascia nessuno ha Verdi, Dzemaili, Palacio. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy