Gazzetta – Musa, gioia e dolori

Segna, poi spreca. Ma il Bologna resta Barrow dipendente

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Dal gol in arcobaleno da quaranta metri, al rigore sbagliato e la conseguente ribattuta per finire poi per chiedere scusa a tutti tramite Instagram.

Quella visto al Picco è stato una sorta di doppio Barrow, due grandi opposti in un solo giocatore che ha prima riacciuffato una gara praticamente già persa per poi buttare l’occasione di poterla vincere. Musa è attaccatissimo a questa sua nuova avventura e il Bologna, nonostante i suoi saliscendi, se lo coccola comunque. E’ evidente, in attesa di un centravanti a gennaio, che i suoi eurogol e i suoi errori scavino il solco, in un senso e nell’altro. Le sue gare, nel bene e nel male, sono sempre piene di qualcosa e determinanti per il risultato finale. La cosa sicura è che il gambiano non tirerà più rigori, come detto da Mihajlovic in conferenza stampa: “Questo è l’ultimo rigore che Musa Barrow tira, è stato troppo moscio”. Nonostante ciò, in attesa di trovare un nuovo rigorista, è iniziata un’altra partita: quella di rendere Barrow trascinatore una volta per tutte.

Fonte-Gazzetta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy