Gazzetta – Gli investimenti di Saputo

Gazzetta – Gli investimenti di Saputo

Dalla salvezza del club ai progetti futuri, quanto ha speso il presidente del Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Tutto ebbe inizio nell’ottobre del 2014, quanto il canadese Joey Saputo rilevò il Bologna e aumentò il capitale di 12 milioni salvando il club dal possibile fallimento. Il secondo investimento importante giunse a marzo dell’anno successivo, 25 milioni per finanziare la stagione in Serie B e riagguantare la massima divisione italia. Infine è arrivata la Serie A, ma anche la divisione da Tacopina. Aumentano gli sforzi economici, la categoria lo richiede e il presidente non si tira indietro.

Saputo negli anni non ha solo erogato soldi, ma ha fatto investimenti sopratutto a livello di strutture: lo stadio è l’obbiettivo, ma il centro di Casteldebole è stato acquistato e migliorato. Dal 2014, in generale, il Bologna ha alzato il fatturato e limitato le perdite nel bilancio, più nello specifico gli incassi sono passati da 26,5 milioni del 2014-2015 ai presunti 70 milioni dell’esercizio che riguarda il 2018-2019 (per quest’anno si possono solo fare stime). Dalla salvezza, al consolidamento e un occhio ai piani futuri con la speranza di salire su quel treno su cui attualmente viaggiano club al di fuori della portata del Bologna, fino ad adesso il canadese ha investito 142 milioni, insomma, Saputo fa sul serio. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy