Fortitudo, retroscena sull’esonero di Sacchetti: anche l’Italbasket tra i motivi

L’esonero del coach è stato tardivo anche per non mettere in imbarazzo la nazionale

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Dopo l’ennesima sconfitta in campionato(l’ottava su nove partite), Meo Sacchetti è stato esonerato dalla Fortitudo, che in queste ore affiderà la panchina a Dalmonte.

Molti tifosi si sono chiesti sui social il motivo del ritardo del cambio di guida tecnica, e i fattori legati a questa scelta sono essenzialmente due: il primo, è dovuto al ruolo di ct che ricopre Sacchetti nell’Italbasket, e presentare un allenatore esonerato nella sua squadra di club poco prima delle partite della nazionale, avrebbe messo in imbarazzo gli azzurri impegnati nella bolla di Tallinn. Il secondo, è legato al fatto che la società voleva concedere un’altra chance al suo coach, considerando anche la variante infortuni che ha condizionato la Effe in questo avvio di campionato, a maggior ragione dopo aver inserito in squadra un fedelissimo dell’allenatore ex Cremona come Wesley Saunders. Ma la partita di Brescia è stata fatale per Meo Sacchetti, e al suo posto arriverà dunque Luca Dalmonte, che esordirà sabato sera a Pesaro.

Fonte-Carlino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy