Fenucci: “Per il Dall’Ara stiamo studiando lavori a blocchi”

L’ad rossoblù conferma i piani per lo stadio al convegno col presidente Bonaccini

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Bologna è intenzionato a percorrere la strada dei lavori a lotti, che consentirebbero alla squadra di continuare a giocare nell’impianto nel corso dell’opera di rifacimento dello stadio. Ingegneri e architetti stanno dunque rifacendo i progetti, dal momento che dovrà essere presentato un progetto preliminare per ogni blocco di lavoro previsto. La conferma arriva dall’ad Claudio Fenucci nell’ambito di un convegno tenuto al Dall’Ara alla presenza del presidente della Regione Bonaccini e dell’assessore Gazzolo: “Entro fine giugno saremo in grado di dare una prima valutazione globale insieme al Comune sul progetto per poi iniziare a costruire insieme il percorso”.

dal Resto del Carlino

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. stbent_482 - 3 anni fa

    Il comune darà in concessione alla società Bfc lo stadio per 99 anni ed altri favori per aiutare la società Bologna nella spesa per la ristrutturazione, Io mi mi domando perché, il comune non entri nel merito della capienza dello stadio. Noi siamo il Bologna fc, una società che ha fatto la storia del calcio italiano , ed un comune che aveva uno degli stadi più moderni d’Europa con una capienza decisamente importante. Ora questa. Dirigenza ha deciso che il ns. amato stadio dovrà avere una capienza di 25000/27000 spettatori quindi come gli stadi di Cesena o Reggio o di altre cttà minori. Tutto questo adducendo fantomatiche questioni di una più facile vendita dei diritti televisivi all’estero con lo stadio pieno o il calo di spettatori dovuto alle TV. Queste cose dovrebbero valere anche per la Fiorentina però i loro dirigenti pensano ad.un nuovo stadio da 40000 ; il problema è che se noi fossimo arrivati ,come loro ,nelle prime 6 squadre ,in serie A ,negli ultimi 5 anni, Bologna avrebbe risposto in tante partite riempiendo lo stadio. Ecco perché io spero che il comune intervenga e ci sia un ripensamento e si mantenga la capienza di oggi a ristrutturazione avvenuta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy