Euro 2020, ipotesi rivoluzione: addio torneo itinerante?

Roma e Bilbao hanno manifestato forti dubbi sull’ospitare le partite nell’estate del 2021

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Coronavirus ha cambiato tutte le carte in tavola. Sono dovuti correre ai ripari non solo i campionati nazionali e le principali competizioni europee per club, ma anche Europei, Coppa America e addirittura le Olimpiadi: quest’ultime manifestazioni hanno dovuto rinviare il tutto all’estate del 2021. Inoltre, la situazione non è affatto semplice soprattutto per quanto riguarda gli Europei, che – come voluto dall’ex presidente dell’Uefa Michel Platini – dovrebbero essere il primo Campionato Europeo itinerante.

Come scrive il “Daily Mail”, però, alcune delle 12 città ospitanti avrebbero manifestato forti dubbi sul rimanere tale anche nell’estate del 2021, a causa dei danni economici e sanitari. Fra queste ci sarebbero senza dubbio Roma e Bilbao, che – incredibilmente – potrebbero non onorare l’impegno preso ad un anno di distanza. Inoltre, a sostegno dell’indiscrezione secondo cui gli Europei del 2021 potrebbero non essere più itineranti, c’è anche il fatto che ben 10 stadi sui 12 che si suddivideranno le gare avevano già previsto altri eventi extra-calcistici in quel periodo. La Uefa sta parlando con la federazione italiana e con quella spagnola, e ci sta riflettendo.

Fonte: “Tuttomercatoweb”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy