Ecco come funziona l’Academy Abuja: vitto, alloggio, studio e allenamenti

Ecco come funziona l’Academy Abuja: vitto, alloggio, studio e allenamenti

Il Carlino ha raccontato com’è strutturata l’Academy dalla quale provengono anche Sadiq e Okwonkwo

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Resto del Carlino racconta l’Academy Abuja, il collegio dove vengono formati i giovani campioni.

La struttura sorge nella capitale della Nigeria e a dirigerla è Renzo Gobbo da Castelfranco veneto. Con lui lavorano i tecnici Boris Pucic, Pedrag Stilinovic, Ahmed Lawa, Suleiman Ibrahim, Ibrahim Musa Hussaini e Adesiykan Adegboyega, selezionati dall’imprenditore e fondatore Gabriele Volpi e dal suo braccio destro Damir Miskovic.

L’accademia è esclusiva e accoglie ogni anno 50-60 ragazzi a fronte dei quasi 2mila che si presentano da ogni angolo del paese. Nessuna promessa di un futuro nel grande calcio: ai ragazzi viene fornito vitto e alloggio e la garanzia degli studi pagati (in Nigeria non è scontato). Tutti i ragazzini che arrivano al campo da ogni parte della Nigeria vengono ‘scoutizzati’, anche quelli che non hanno le scarpe.

Una volta entrati, sveglia alle 5.30, allenamento dalle 6.40 alle 8.30, poi scuola, pranzo, nuovo allenamento dalle 18 alle 20.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy