Di Vaio sulla sospetta positività: “Siamo stati attenti, ma può capitare”

Di Vaio sulla sospetta positività: “Siamo stati attenti, ma può capitare”

Il caposcouting attende la certezza della positività o meno, sotto il proflo degli allenamenti cambierà poco

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Non è ancora certa la positività di un membro dello staff del Bologna, non si tratterebbe né di Mihajlovic né dei suoi più stretti collaboratori, e tra oggi e domani il quadro sarà più chiaro: oggi il sospetto riceverà il secondo tampone, se sarà positivo l’infezione da Covid-19 sarà accertata.

Il club attende dunque notizie chiare e definitive dai prossimi test, con Joey Saputo che ha voluto personalmente informarsi su tutte le procedure del caso. Nel frattempo ha anche parlato su Instagram il caposcouting Marco Di Vaio: “Siamo sempre stati attenti, ma sono cose che possono capitare – ha affermato, come riporta Stadio – Ora non fasciamoci la testa prima della certezza della positività e se sarà così andremo in ritiro. Ovviamente dispiace per i ragazzi perché stare lontani dalle proprie famiglie 14 giorni non è facile dopo un mese e mezzo intenso. Ad ogni modo a livello di allenamenti cambia poco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy