Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

CorSport – Orsolini saprà diventare seconda punta?

BOLOGNA, ITALY - SEPTEMBER 13: Riccardo Orsolini of Bologna FC in action during the Serie A match between Bologna FC and Hellas Verona FC at Stadio Renato Dall'Ara on September 13, 2021 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Le varianti tattiche apportate da Sinisa presuppongono un cambio di ruolo per alcuni giocatori.

Redazione TuttoBolognaWeb

La grande vittoria contro la Lazio ha segnato uno spartiacque per la compagine felsinea, sia sul piano morale e della classifica, ma anche sul piano tattico.

Come riporta il Corriere dello Sport, sembra ormai impossibile tornare indietro dal nuovo modulo con difesa a tre. La squadra faticava a trovare i giusti equilibri tattici; dopo il passaggio al 3412, invece, un certo equilibrio è stato trovato, complice una perfetta preparazione della partita,  nonostante questo modulo tagli completamente fuori gli esterni offensivi. Musa Barrow ha dimostrato di sentirsi subito a suo agio giocando più vicino alla porta e girando intorno ad Arnautovic, e se Sansone e Vignato possono ad adattarsi nel ruolo di trequartisti, in sostituzione a Soriano, sono soprattutto Orsolini Skov Olsen a pagare pegno: per il danese si potrebbe pensare ad un ruolo un po' più dentro al campo, come in nazionale, ma gli manca ancora qualcosa per essere decisivo, mentre per quanto riguarda Orsolini, che è stato a lungo un giocatore molto importante per la squadra, l'augurio è quello che sappia reinventarsi attaccante o seconda punta, perché sarebbe un eresia tener fuori un giocatore che sa saltare l'uomo nello stretto, quando sta bene, e che ha piede particolarmente raffinato, sia sui piazzati che sui tiri. Vedremo se alla fine ogni tassello troverà la giusta collocazione tattica per comporre un mosaico perfetto.